Prendi un appuntamento: 349.5095179

L’importanza del rilassamento

Controllare la mente e ritrovare la calma

Recenti studi in ambito psicologico, dimostrano che le persone impiegano almeno metà  del loro tempo a pensare a qualcosa di diverso da quello che stanno facendo, e questo divagare della mente in genere è causa di infelicità.

Killingsworth e Gilbert, gli psicologi che hanno condotto tale ricerca presso l’Università di Harvard, concludono: “La mente umana è una mente errante e una mente errante è una mente infelice”; aggiungono poi: “la capacità di pensare a ciò che non sta accadendo è una risorsa cognitiva che comporta un costo emotivo”.

A differenza degli animali, l’essere umano ha grande difficoltà a prestare attenzione a quello che sta facendo o che accade nel suo ambiente, senza pensare a ciò che potrebbe accadere in futuro, ad eventi accaduti in passato o a preoccuparsi di cose che potrebbero non accadere affatto.

Tale errare della mente, sembra una modalità di funzionamento predefinita del cervello umano, quindi la vita mentale si contraddistingue per questa tendenza a non essere presente.

Lo studio ha anche dimostrato che il divagare è un eccellente indicatore della felicità delle persone: quanto più si riesce ad essere presenti, a prestare attenzione a quanto sta accadendo nella propria vita, nel “qui ed ora”, tanto più si riesce ad essere felici.

A conferma di ciò si è dimostrato che le persone in genere sono più felici quando fanno l’amore, sono impegnate in una conversazione o fanno degli esercizi fisici, tutte attività che richiedono una maggiore presenza a se stessi e quindi un minor divagare.

Viceversa, sono meno felici quando riposano, lavorano o utilizzano il computer di casa.

Molte tradizioni religiose e filosofiche insegnano che la felicità si può trovare nel vivere il momento presente.

Il Counselling da noi praticato, di matrice anglosassone, utilizza alcune tecniche molto efficaci di RILASSAMENTO, che agendo a livello subliminale, (pre-cosciente), hanno l’importantissima funzione di armonizzare l’attività dei due emisferi cerebrali: quello sinistro, analitico, razionale, logico, e quello destro, sintetico, intuitivo, emotivo, rallentando l’incessante divagare dei pensieri, causa di stress.

Gli effetti di una buona tecnica di rilassamento subliminale hanno un effetto nello stesso tempo rilassante ed energetico; favoriscono inoltre:

  • Un miglioramento della qualità del sonno
  • Una modificazione della qualità dei sogni
  • Il rilassamento muscolare
  • Sensazione di piacevole calore unita a una modificazione dello stato di coscienza
  • Un miglioramento dell’umore abituale
  • La capacità di gestire la propria emotività negativa

 

La percezione subliminale

G. JUNG sosteneva che  l’inconscio ha delle possibilità che sono del tutto precluse alla coscienza, perché esso dispone di tutti quei contenuti psichici al di sotto del valore – soglia (sub – liminali), di tutto ciò che è stato dimenticato e trascurato e, per di più, della saggezza dell’esperienza derivante da innumerevoli millenni che è riposta nei tracciati reali e possibili del cervello umano.

L’immenso vantaggio di una buona tecnica di rilassamento che agisce a livello subliminale è di proporre una tecnica dolce di prevenzione che, praticata regolarmente, permette di ritrovare la propria calma, riducendo notevolmente l’emotività negativa e favorisce il sonno. I suoi campi di applicazione sono comunque molteplici. Oltre ad avere una particolare funzione sul rilassamento, dove si è dimostrata di particolare efficacia, essa sembra sviluppare capacità immaginative e creatività.

Favorisce quindi un benessere generale, adatto a tutte le età e situazioni, particolarmente consigliabile per i bambini, per le donne in gravidanza, per chi soffre di ipertensione.

E’ utilizzabile anche su misura prima di occasioni stressanti, come un esame, un discorso in pubblico, un incontro di lavoro particolarmente stressante…

Il rilassamento stimola la memoria, la creatività e l’integrazione tra le funzioni intuitive e le funzioni logiche della mente.

E’ importante fare l’esercizio di rilassamento costantemente, due volte al giorno. Prima della colazione del mattino e del pasto della sera.

Alla fine della sessione di rilassamento è importante concedersi una profonda respirazione e un vigoroso stiramento delle membra, come si fa svegliandosi da una buona notte di sonno. Poi, una volta aperti gli occhi, prima di alzarsi definitivamente, è bene stare per un attimo seduti, così da non incorrere in leggeri stordimenti.

Per saperne di più

Vai alla sezione dedicata e leggi i miei articoli di approfondimento
sui temi e sui disagi affrontati col mio lavoro.